lunedì 7 maggio 2018

BOOKTAG: VITA DA LETTORE






Cari lettori,
per la nostra rubrica “Tag&Booktag”, oggi vi racconto la mia “storia da lettrice” attraverso alcuni romanzi che sono stati importanti in determinati periodi della mia vita.

Ho trovato il tag sul blog "Leggendo romance" ed ho deciso di proporvelo.
Spero che vi piaccia!





MOMENTO #1 : IL MIO PRIMO LIBRO





Uno dei primi libretti che ho letto si intitolava La formichina scansafatiche e raccontava la storia di una piccola formica che, contrariamente allo stereotipo dell’animale laborioso, si inventa sempre una scusa per non aiutare la famiglia.


Ricordo che avevo l’abitudine di leggere questo libretto a mio fratello, che ha due anni in meno di me e voleva sempre risentire questa storia.



E sì, per chi se lo sta chiedendo, ancora oggi io leggo moltissimo, mentre mio fratello, che ha preferito studi scientifici, si fa raccontare le storie da me.





MOMENTO #2 : LE SCUOLE ELEMENTARI



Già alle elementari la mia materia preferita era italiano e, anche dopo aver finito i compiti, leggevo tantissimo.

Avevo l’abitudine di cercare le mie letture tra i romanzi che aveva letto anche mia madre da piccola. Alcuni di essi erano a casa nostra, altri dai nonni. È stato in quel periodo che ho scoperto il mio romanzo preferito di sempre, Piccole donne.
L’ho letto 6 volte in 5 anni… alla faccia dell’ossessione! 


Credo ancora che il personaggio di Jo, una lettrice e scrittrice dal piglio deciso e dall’animo sensibile, sia stato per me un piccolo faro, una chiara indicazione di quello che sarei potuta diventare. In effetti è impressionante constatare come io mi sia identificata in lei, a 6 anni come a 28.


Senza dimenticare che anche io, come lei, ho avuto un amico d’infanzia come Laurie: anche lui non capiva le mie passioni, anche io ci discutevo sempre, ma col senno di poi credo proprio che ci siamo voluti un gran bene.

questo link un booktag dedicato a questo bellissimo romanzo.





MOMENTO #3 : LE SCUOLE MEDIE



In prima media una mia zia mi ha regalato Harry Potter ed è stato l’inizio di un grande amore.

Se ripenso a quegli anni, ricordo che non solo a me la saga piaceva tantissimo, ma anche tanti dei miei compagni la adoravano.


Avevo creato una sorta di “club del libro” con alcune mie amiche solo per poter commentare insieme i romanzi della saga, e ricordo che, in seconda media, avevamo addirittura organizzato una festa di Halloween (ben prima che diventasse di moda, era il 2001!) ispirandoci alle atmosfere di Hogwarts.



Per questo motivo, quando i miei coetanei si riferiscono alla mia generazione come la “Harry Potter generation”, credo proprio che abbiano ragione.


Ne parlo nel dettaglio qui.





MOMENTO #4 : IL LICEO



Ho già parlato di quest’opera teatrale, Casa di bambola di Ibsen, in questo post.

Da un punto di vista personale, credo che questa lettura sia stata importante per me per due motivi diversi:


1) Stavo frequentando il liceo classico e conoscevo già l’importanza della dimensione teatrale nella letteratura, ma credo che la mia passione per i testi teatrali sia nata con questo testo, che non appartiene alla classicità, bensì al dramma borghese.

Forse, quando ho letto Casa di bambola, ho gettato i primi semi per alcune mie scelte future, come la tesina di Maturità, alcune materie opzionali all’Università e l’argomento delle mie due tesi.


2) Il personaggio di Nora è stato un nuovo esempio per me, proprio come Jo di Piccole donne. Ero una diciassettenne che iniziava a conoscere nuovi amici al di fuori della classe (che ormai mi stava strettissima) e che aveva le classiche crisi adolescenziali che tutti abbiamo avuto, aggravate da un’eccessiva severità verso se stessa.

Nora mi ha insegnato che è meglio essere autentiche che essere perfette ed è proprio quando tutti ci credono delle “bamboline inutili” che dobbiamo dimostrare il nostro valore.





MOMENTO #5 : L’UNIVERSITÀ



Il romanzo di Paolo Giordano La solitudine dei numeri primi è uscito proprio mentre iniziavo l’Università, e ricordo che tanti professori del primo anno lo avevano citato come “caso di studio”, perché è un romanzo dai toni psicologici molto amato dagli umanisti, ma curiosamente scritto da uno scienziato. Ne ho parlato meglio qui.



Quello che ricordo con più piacere, però, è il fatto che questo è stato uno dei primi romanzi del quale ho discusso con le mie amiche dell’Università.


Come ho già raccontato, sono ancora regolarmente in contatto con una decina di persone che ho conosciuto alla Cattolica e con alcune di esse c’è un rapporto ancora molto forte. La discussione sul romanzo di Paolo Giordano per me simboleggia l’inizio di una delle esperienze più importanti della mia vita, sia a livello di studi che di amicizia.





MOMENTO #6 : IL COMPLEANNO PIÙ BELLO



Quando ho compiuto 26 anni, nel settembre del 2015, avevo firmato da pochi mesi i documenti per la mia nuova casetta. Era ormai qualche anno che non facevo più una vera e propria festa, ma ho pensato che sarebbe stato bello presentare ai miei amici la mia nuova “tana”.

La casa non era pronta al 100%, io non ci abitavo ancora e dovevo “prendere confidenza” con gli elettrodomestici, così ho organizzato una sorta di buffet ed ho preso in prestito qualche sedia, ma devo dire che i miei ospiti hanno comunque apprezzato.



In quell’occasione un’amica mi ha regalato Eugenie Grandet, un delicato romanzo del quale ho parlato in questo post.



Per chi se lo stesse chiedendo, sono riuscita a venire a patti con la cucina, e sia per i 27 anni che per i 28 ho organizzato una cena vera e propria. Si va migliorando :-)





MOMENTO #7 : NATALE



Tra i romanzi che mi ricordano maggiormente il Natale, la scelta è ovvia: Canto di Natale di Dickens. Per me è molto più di una storia, è quasi una filosofia di vita; ne parlo meglio qui.





Tra i doni più graditi, invece, scelgo La tigre e l’acrobata, una sorta di “favola per adulti” che mi ha regalato mio fratello in occasione del Natale 2016. Trama ed altri dettagli a questo link .





MOMENTO #8 : ESTATE



Come ormai tanti di voi sanno, solitamente passo le ferie d’agosto a Varazze, una cittadina della Liguria dove c’è la casa al mare di famiglia.


...Potevo non essere iscritta alla biblioteca di Varazze?


Tra l’altro consiglio a tutti di visitarla, perché è ricavata da una ex cappella sconsacrata ed è davvero suggestiva, con la volta a botte e gli affreschi.



Un’autrice che ho scoperto in questa piccola e fornitissima biblioteca è Anna Premoli, amatissima scrittrice di romance. Ho letto sia Ti prego lasciati odiare che Finché amore non ci separi e li ho trovati davvero simpatici e divertenti.
Vi scriverò il mio parere più nel dettaglio in un post dedicato!





MOMENTO #9 : IN VIAGGIO



Sinceramente, quando ho fatto dei veri e propri viaggi, non mi sono portata dietro dei romanzi, più che altro per mancanza di tempo.


Dal momento che, però, sono stata tre volte in Francia, per gli amanti della nazione consiglio questo mio post, nel quale ho inserito consigli di lettura ad hoc, dal romance all’autobiografico.





MOMENTO #10 : L’ANNO ATTUALE



Per ora l’autore più letto del 2018 è Maurizio De Giovanni. Ho letto molti suoi libri, sia quelli dedicati alla serie de I bastardi di Pizzofalcone, sia quelli che hanno per protagonista il commissario Ricciardi.


Il 26 aprile l’ho anche incontrato ad una presentazione e devo ammettere che è proprio come lo avevo immaginato: chiacchierone, spiritoso, in grado di affascinare tutti con i suoi racconti.


Vi parlerò dei suoi romanzi al più presto!






Spero che questo resoconto della mia “vita da lettrice” vi sia piaciuto.


Se vi va, replicate questo tag sul vostro blog!
Sarei veramente curiosa di leggere la vostra versione.


Grazie per la lettura, al prossimo post :-)



26 commenti :

  1. Bellissimo post! Hai permesso in modo carino e leggero di farti conoscere, ottima idea ♥️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diletta! Sono stata contenta di farmi conoscere un po' di più :-)

      Elimina
  2. Bello questo!! Prima o poi lo faccio!
    Per me Harry è stato forse una scoperta della quinta elementare, infatti ricordo che quando ero alle medie era uscito il quarto volume ed ero in ansia perchè dovevo andare a prenderlo per leggerlo assolutamente XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Se condividi questi ricordi su Harry Potter mi sa che abbiamo più o meno la stessa età... io sono una '89!

      Elimina
  3. Cara Silvia, qui tu ai messo una cosa dopo l'altra e raccontato la tua vita.
    Ciao e buon inizio delle settimana con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso! Sì, oggi ho parlato un po' di me usando come tramite i libri... buona settimana anche a te! :-)

      Elimina
  4. che carino questo tag, molto particolare. Ho un'età diversa dalla tua ma alcune cose le abbiamo in comune, seppur in tempi differenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Ho nominato romanzi piuttosto famosi, che credo tutti abbiano conosciuto. Il modo in cui questi libri sono stati letti ed eventualmente apprezzati ovviamente dipende anche dall'età :-)

      Elimina
  5. Bello questo amarcord letterario :)

    Ricordo bene i mitici Birilli! Io avevo I pirati della Malesia, Papà Gambalunga e I tre moschettieri.
    Un'altra lettura dell'infanzia che ricordo con affetto sono le Brutte Storie di Terry Deary.

    Non c'è un libro che mi ricordi i compleanni, perché sono di gusti difficili e preferisco acquistarli di persona (finanze permettendo) anziché riceverli in dono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io ho letto "I pirati della Malesia" e "I tre moschettieri" :-)

      Io invece ricevo sempre un buon numero di libri per compleanni e Natale... si vede che ormai amici e parenti sanno di andare sul sicuro!

      Elimina
  6. Molto bello questo post che ripercorre il tuo amore per la lettura. Di quelli che hai citato non ho letto gli ultimi tre, prenderò nota. Per quanto riguarda la saga del maghetto è piaciuta tanto anche a me che non sono giovane come te. Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sinforosa! Credo che Harry Potter piaccia a persone di tutte le età :-)

      Elimina
  7. Ciao Silvia, è davvero carino questo tag... magari prima o poi lo proporrò anche nel mio blog ;-)
    Ho letto molti libri tra quelli che hai citato, tra quelli che invece non ho letto mi incuriosisce "Casa di bambola"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Fammi sapere che cosa ne pensi di "Casa di bambola", allora! Sono curiosa di leggere la tua versione del tag, se lo farai :-)

      Elimina
  8. Oh, questo tag è magnifico - devo assolutamente farlo anche io! *-*
    Condivido ovviamente Harry Potter - anche se io credo di averlo iniziato già alle elementari alla sua prima uscita. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alice! I primi romanzi di Harry Potter forse sono usciti tra il 1999 ed il 2000 in Italia, non ricordo...
      Sono curiosa di leggere una tua versione del tag, comunque!! :-)

      Elimina
  9. Che bello questo tag, me lo segno perchè voglio farlo anch'io!
    Adoro questo abbinamento di libri alla persona che ci permettono di scoprirci meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Anche a me piacciono molto questi tag... fallo anche tu, se ti va! :-)

      Elimina
  10. Ciao! Che carino questo tag!! Io ho qualche anno in più e harry Potter è arrivato con l'università! Piccole donne, invece, un classico immancabile!! Per l'estate, la Premoli mi sembra perfetta!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica! Anche a me la Premoli sembra perfetta sotto l'ombrellone :-) Piccole donne e Harry Potter piacciono a tutte le età!

      Elimina
  11. Bellissimo questo book tag. Reso ancora più bello dal fatto che abbiamo fatto quasi tutte le tappe identiche, essendo quasi coetanee. A me però manca Maurizio De Giovanni, che ultimamente vedo parecchio in giro. Aspetterò la tua recensione.
    P.S. Ho risposto alle tue 10 domande del book tag, qui il link https://alberidalibro.blogspot.it/2018/05/booktag-my-world-award-2018.html
    Grazie mi sono divertita:)

    RispondiElimina
  12. piccole onne l'ho letto a grandicella! ho letto solo un romanzo della premoli e lo trovati delizioso e divertente :)
    mi piace questo tag, penso i proporlo sul blog, spero presto!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Sono curiosa di leggere la tua versione, allora :-)

      Elimina
  13. Bellissimo questo book Tag!😊 La tigre e l'acrobata mi incuriosisce molto. Ciao!👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa! è un romanzo molto carino :-)

      Elimina