lunedì 10 dicembre 2018

"CHRISTMAS: BOOK AND FOOD" CHRISTMAS COUNTDOWN #3



...mancano 15 giorni a Natale!


Cari lettori,
il post di oggi fa parte sia del “Christmas countdown” che dei “Progetti condivisi”. Come già vi avevo anticipato nel post introduttivo del 7 dicembre, oggi è il turno del mio contributo al progetto “Christmas: book&food”, ideato da Susy del blog "I miei magici mondi" e da Ely de "Il regno dei libri"


Vi ricordo il calendario, ideato, insieme al banner, da Francesca del blog "Libri, libretti, libracci"  :




Queste sono le mie scelte sia in ambito narrativo che gastronomico: spero che le apprezzerete!



CHRISTMAS BOOK

FESTA DI FAMIGLIA”, DI SVEVA CASATI MODIGNANI



È il 7 dicembre a Milano e quattro donne, grandi amiche da anni, si ritrovano nella solita saletta riservata del loro ristorante di fiducia in piazza Novelli. Da tempo ogni giovedì sera è dedicato alla loro amicizia, tra racconti e consigli.

Pur essendo quattro persone molto diverse, stanno vivendo tutte delle piccole e grandi inquietudini che rendono la loro quotidianità più difficile da affrontare.


Carlotta è ormai da tempo un procuratore di successo. L’ambiente lavorativo in cui si muove è piuttosto ostile e competitivo ed il tempo da dedicare al suo impiego sembra non bastare mai. 
Ella cerca di dare il massimo, sorretta anche dall’esempio di sua madre, una sarta professionista che non si è mai concessa pause o divertimenti; nonostante il suo impegno, però, non può scacciare la sensazione che la sua esistenza stia diventando piuttosto arida.


Gloria è una giornalista un po’ pettegola e molto dinamica, sempre in movimento. Sembrerebbe aver trovato un equilibrio tra professione e vita privata, ma in questo momento le sembra di avere sbagliato tutto. 
Ella, infatti, ha l’impressione che il compagno Sergio viva ormai quietamente in una routine di coppia che a lei però va sempre più stretta: le serate a casa sembrano tutti uguali, gli elettrodomestici hanno sostituito i regali più romantici ed i discorsi di coppia finiscono sempre per virare sul lavoro o su qualche banalità. 
Quando però il padre di Sergio rischia di finire in un brutto guaio, Gloria si rende conto di quanto lui e la sua famiglia siano importanti per lei…


Maria Sole è la più ricca ed agiata delle quattro: seguendo l’esempio della madre e della suocera, ella non ha cercato un lavoro dopo aver completato gli studi ed ha puntato tutto sulla famiglia e sul suo status sociale. 
Come spesso accade in questi casi, però, ella si è ritrovata a vivere sempre più in una prigione dorata: nessuno la apprezza o la comprende veramente, ad eccezione delle sue amiche; il nucleo familiare di cui fa parte si preoccupa solo dell’apparenza e non è realmente affettuoso con lei; il marito, infine, sembra sempre più distante.
L’unica grande gioia di Maria Sole è il figlio neonato, che le dà la forza di andare avanti.


La vera protagonista del romanzo, però, è Andreina, una donna allo stesso tempo dolce ed indipendente, che lavora da tempo in un’azienda come responsabile del personale e vive nell’appartamento che ha ereditato dalla madre. È lei, nel corso della cena del 7 dicembre, a rivelare un segreto alle tre amiche: è incinta di Bill, un uomo sposato con cui ha avuto una breve relazione durante una trasferta all’estero.
Quello che le accaduto la getta nello sconforto, e non solo perché non aveva programmato una gravidanza e perché il padre del bambino non è al suo fianco. 
Ella, infatti, non può fare a meno di ripensare con dolore alla storia di sua madre, che l’ha avuta prestissimo, l’ha cresciuta da sola, ha accettato impieghi tutt’altro che ideali pur di mantenerla e le ha sempre ripetuto di non farsi mai, mai mettere incinta senza un uomo che sia stabilmente al suo fianco.


Le quattro donne, sullo sfondo di una Milano sempre più natalizia, si fanno forza a vicenda e, sorrette dalla loro amicizia, prendono delle decisioni che cambieranno il corso della loro vita. 


Sveva Casati Modignani, come molti di voi sanno, è da tempo una delle mie autrici preferite, e questa sorta di favola di Natale è stata una bella sorpresa per me.

È una lettura abbastanza breve e scorrevole: basta un pomeriggio davanti al camino...anche quello “finto” che si trova su Netflix ed in alcuni DVD va bene!

Le donne sono da sempre al centro della sua narrazione, e ancora una volta le figure femminili della contemporaneità si intrecciano con quelle del passato, come se si creasse un rapporto di sorellanza. 

Oltre alle quattro protagoniste, ho apprezzato molto anche il personaggio della madre di Carlotta, che mi ha fatto ripensare alla mia nonna materna.



CHRISTMAS FOOD

2 SNACK NATALIZI FACILI E DI SICURO SUCCESSO



Come ricetta natalizia ho pensato di proporvi due snack, uno salato ed uno dolce, facilissimi e veloci da preparare, ma che riscuotono sempre grande successo. 

Vista la semplicità, più che delle vere e proprie ricette sono dei consigli, ma spero che vi possano essere d’aiuto per un’occasione natalizia un po’ improvvisata, oppure se vi ritrovate con più ospiti del previsto e dovete preparare una portata di più in breve tempo.



1) SNACK SALATO: TARTINE AFFUMICATE



Per fare queste tartine vi servono solo tre ingredienti: una scamorza affumicata, una busta di salmone (norvegese o scozzese, come preferite) sempre affumicato ed un po’ di rucola (va benissimo anche una busta in cui l’insalata è già lavata e pronta).

Dovete semplicemente togliere la “pelle esterna” alla scamorza, tagliarla a fette non molto spesse e dividere ogni fetta in quattro. 

Dopodiché potete comporre le vostre tartine: usando il pezzetto di scamorza come base al posto del pane, vi ponete sopra un pezzetto di salmone ed una o due foglie di rucola, e fermate il tutto con lo stuzzicadenti.


La versione tradizionale (e natalizia) di questa ricetta prevede, come già detto, il salmone tra formaggio e rucola. 

Tuttavia, mi è capitato di preparare una versione per gli amanti della carne: si può infatti sostituire il pesce con speck e/o prosciutto crudo. 
Ho preparato questa variante in occasione di un paio di cene che prevedevano la carne come “piatto forte” ed i miei amici le hanno fatte letteralmente sparire!


Spero che anche i vostri ospiti le apprezzeranno!



2) SNACK DOLCE: FICHI E DATTERI RIPIENI



Per questi sfiziosi dolcetti vi servono i seguenti ingredienti:


- 1 confezione di datteri e/o fichi secchi;
- Mascarpone (una confezione da 250 gr dovrebbe bastare, a meno che non ne prepariate una grande quantità!);
- Uova (vanno bene 2 tuorli ogni 250 gr);
- Qualche cucchiaiata di zucchero;
- Marsala o altro liquore a piacere;
- Noci.


Preparate innanzitutto la crema con il mascarpone, le uova, lo zucchero ed il liquore. Poi componete i vostri dolcetti: inserite un po’ di composto nel fico e/o nel dattero che avete precedentemente aperto (ovviamente, nel caso del dattero, esso va denocciolato) e completate con un gheriglio di noce, o metà (considerate anche le dimensioni).

Questi dolci, se presentati in pirottini di carta, non solo sono eleganti come pasticcini, ma sono anche molto gustosi.
Sono il classico sfizio dolce che fa dire ai vostri ospiti: “Ok, sono pienissimo, una fetta intera di panettone è troppo, ma mangio volentieri due o tre di questi…!” 



Ecco le mie scelte...ora tocca a voi!

Che ne pensate del romanzo e delle ricette?
Avete apprezzato le mie proposte? Fatemi sapere!

Vi invito a seguire tutti gli appuntamenti del progetto "Christmas: book and food", curati dalle mie colleghe bloggers!

Grazie per la lettura, al prossimo post :-)

36 commenti :

  1. Non conosco il libro, ma le tue ricette mi hanno fatto venire fame. Davvero stuzzicanti!

    RispondiElimina
  2. Your recipes are awsome. I Really love to try them out. Kindly Keep Posting so we can get guides. Visit to win food survey tellthebell

    RispondiElimina
  3. Non sapevo ti dilettassi anche in cucina. I dolci mi incurioscono. Le tartine no, perché non mangio il salmone, ma saranno sicuramente buonissime.
    Buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Claudia! Cucinare mi piace...quanto al tempo di farlo, dipende un po' dai periodi! A te magari piacerebbe la versione "carnivora" delle tartine con lo speck al posto del salmone!

      Elimina
  4. Cara Silvia, io non cucino dunque la ricetta la guardo solo, vedo che ce delle cose che mi piacciono e ti faccio i miei complimenti!!!
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso! L'importante è apprezzare il buon cibo… ed anche i libri, ovviamente! Buona settimana anche a te :-)

      Elimina
  5. Carini e semplici da fare gli snack che proponi anche se a me i datteri ed i fichi non piacciono.
    Ho letto dei libri di Sveva Casati Modignani e mi sono piaciuti, questo però mi manca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Erica! Ovviamente ogni ricetta va a gusti...la crema con il mascarpone va bene un po' su tutto! Spero che anche il libro ti piacerà!

      Elimina
  6. Non ho mai letto i romanzi di Sveva Casati Modigliani, ma "Festa di famiglia" sembra interessate!😊 Adoro il salmone e quelle tartine affumicate mi incuriosiscono! Grazie per la ricetta!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa! Spero che proverai sia a leggere il romanzo che a fare le tartine!

      Elimina
  7. Questo libro mi incuriosisce tantissimo, ho letto un solo libro di quest'autrice e il suo stile mi piace credo proprio che aggiungerò questa storia alla mia lista soprattutto perchè adatta a questo periodo.
    I tuoi consigli culinari invece mi hanno messo un certo appetito!!
    Grazie per la partecipazione a questo progetto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Vero, questo è proprio il momento giusto per leggere questo libro! Grazie ancora per avermi invitato a partecipare!

      Elimina
  8. Ciao Silvia, ho letto anch'io questo romanzo della Modignani e l'ho trovato una lettura davvero piacevole :-) Molto stuzzicanti le ricette che hai proposto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Sono contenta che anche a te sia piaciuto il libro, spero che vorrai provare le ricette!

      Elimina
  9. Cara Silvia, il libro mi è piaciuto, le tue ricette davvero veloci e deliziose, copierò le istruzioni, il post davvero bello. Buona serata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Contenta che il libro sia piaciuto anche a te :-) Vedrai, le ricette sono facilissime!

      Elimina
  10. Ho letto un paio di romanzi di quest'autrice e ne ho un buon ricordo. Anche questo sembra bello!
    Stuzzicanti le ricette, serve sempre qualche idea in più ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Contenta di averti dato qualche spunto!!

      Elimina
  11. Ti ho nominata per un tag natalizio, ecco il link ➡ http://gattaracinefila.blogspot.com/2018/12/tag-i-miei-natali-del-passato.html 😊

    RispondiElimina
  12. Ma che bontà Silvia!!!! ❤️❤️❤️❤️❤️❤️❤️

    RispondiElimina
  13. Ciao Silvia! Il libro non lo conoscevo, però prendo nota perché sembra interessante. Bellissimi stuzzichini, io scelgo il dolce, sono golosa xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Deb!! Spero che libro e dolcetti ti piacciano :-)

      Elimina
  14. Il libro sembra carino, non lo conoscevo. E le tartine fanno sempre comodo, a Natale non bastano mai ^-*

    RispondiElimina
  15. Ciao il libro è tra i libri che voglio leggere. Mi incuriosiscono i fichi e i datteri ripieni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Spero che proverai sia il libro che le ricette!

      Elimina
  16. Ottima lettura e gustosissimi snack!:)

    RispondiElimina
  17. Ciao Silvia :) Allora, con rammarico, ti dico che io non ho mai letto la Modigliani! XD Ora, sperando tu non voglia picchiarmi virtualmente per un affronto del genere, considerato poi che sei un'esperta di quest'autrice, sapresti consigliarmi uno dei suoi libri per iniziare, finalmente, ad apprezzarla come merita? :) Te lo chiedo perché già "Festa di famiglia" di cui hai parlato nel presente articolo mi ha incuriosita molto, soprattutto se si tiene conto del focus sulla figura della donna e sulle problematiche in cui può inciampare nella sua vita :) Ho apprezzato, inoltre, anche il legame passato-presente che, a quanto pare, è di vitale importanza in questa storia :)

    Parlando degli stuzzicini. Penso che proverò sicuramente quello salato, magari sia carne che pesce, per non farmi mancare niente (ahah), poiché mi ispirano tantissimo ;) Per i datteri/fichi ripieni, invece... Ho paura che siano troppo dolci per me :( Però, giusto perché assaggiare non fa alcun male, potrei comunque tentare e fare un esperimento in merito... Dopotutto, adoro mangiare e tirarmi indietro, in simili contingenze, non è da me :D ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Scusami davvero, ma ho trovato il tuo commento il stra-ritardo :-(
      Il mio romanzo preferito di sempre di Sveva Casati Modignani è Disperatamente Giulia. Tra quelli che ho apprezzato tanto, però, ci sono anche 6 Aprile '96, Qualcosa di buono, Vicolo della Duchesca, Come stelle cadenti. Tra i più recenti, anche La vigna di Angelica è molto bello. :-)

      Elimina
  18. interessanti questi due snack salati, forse sono ancora in tempo a prepararli. La Modignani non l'ho mai letta, magari ci faccio un pensiero!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Scusa per il super ritardo nella risposta, spero che in questi mesi avrai voluto leggere qualcosa!

      Elimina