giovedì 29 dicembre 2016

IL MEGLIO DEL 2016

...con i post scelti da voi!

 

Cari lettori,
passato il Natale, siamo arrivati agli ultimissimi giorni dell’anno. Forse l’arrivo del 2017 sarà una buona notizia per qualcuno di voi: ho sentito, infatti, moltissime persone intorno a me lamentarsi del fatto che il 2016 sia stato un anno deludente. 
 
Personalmente io mi ritengo piuttosto soddisfatta, forse perché alcuni mesi del 2015 avevano raggiunto un livello di sfortuna e tristezza davvero alto, ed il 2016, in questo senso, è stato nettamente meglio. Non è mancata qualche difficoltà, sia al lavoro che personale, ma, nel complesso, ci sono stati tanti cambiamenti positivi e molti obiettivi sono stati raggiunti, quindi guardo all’anno appena trascorso con serenità.



Con questo post voglio farvi non solo i miei migliori auguri, ma anche ripercorrere la storia di questo blog nel corso del 2016. Per ogni rubrica ho selezionato il post che ha avuto più successo, in termini di letture e di commenti, ed ho creato una sorta di “antologia scelta” del blog. 


Per essere più corretta, però, dovrei dire che questa selezione è stata creata da voi, con la vostra partecipazione, il vostro interesse, il vostro entusiasmo. Il blog è nato nella primavera del 2015 e la sua crescita si è fatta di mese in mese più rapida.


Tutto ciò è merito innanzitutto di altri blogger che mi hanno seguito, mi hanno consigliato ai loro lettori, mi hanno taggata nei loro post e mi hanno perfino nominata al Liebster Award: grazie di cuore ad ognuno di voi!
Un ringraziamento speciale va anche agli utenti di Google plus, alle persone che mi leggono da Facebook ed a quelle che accedono al blog dalla pubblicità su Twitter e su Instagram (Se volete seguirmi, c’è un apposito spazio link in alto a destra. Se siete miei lettori, scrivetemi in direct ed io vi seguirò volentieri!).
 
Esaurite le premesse e le chiacchiere, vediamo che cosa vi è piaciuto di più!



Consigli artistici: “Sette meraviglie da esplorare con Alfons Mucha”, del 13 febbraio





Breve excursus sulla mostra a Palazzo Reale (Milano) dello scorso inverno dedicata all’artista, che è uno dei protagonisti più noti dell’Art Nouveau. 

Al centro della mia recensione alcuni “tesori da scoprire”, ovvero le tematiche che caratterizzano l’esposizione: la pubblicità, la letteratura, il teatro, le pietre preziose, i fiori, il tempo e l’arredamento. Sono felice che questo sia stato il post a tema artistico con più views perché la mostra di Mucha resta la mia preferita del 2016.



Consigli cinematografici: “Belle città, musica, passioni ed ironia”, del 17 dicembre



Il mio parere sulla filmografia più recente del colto quanto irriverente Woody Allen. 

Le pellicole prese in considerazione sono Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, Midnight in Paris (il mio preferito), To Rome with love, Blue Jasmine, Magic in the Moonlight e Cafè Society. 

Mi fa piacere constatare che non sono l’unica ad aver seguito con interesse il percorso di questo regista :-)



Consigli teatrali: “Cyrano sulla Luna”, dell’8 maggio 


Recensione dello spettacolo che è stato in scena dal 5 al 13 maggio al teatro Leonardo di Milano. Punti di forza della rappresentazione sono stati sicuramente l’originalità dell’impostazione, la scenografia, i dettagli della narrazione, il romanticismo, l’amore per la parola e la canzone di congedo.


Colgo l’occasione per ringraziare tutti i miei lettori per l’importanza data a questa rubrica: i consigli teatrali sono un po’ la “serie A” di questo blog, perché hanno sempre moltissime visualizzazioni, a volte anche il doppio (o il triplo!) della media.
Sono molto legata al mondo del teatro, quindi il vostro riscontro è una grande soddisfazione!



Donne straordinarie: “Donne alfieriane”, del 28 ottobre



Un ritratto di Micol, figlia di re Saul nell’omonima tragedia di Vittorio Alfieri. Questa giovane principessa è una donna forte perché tenta in tutti i modi di risolvere il rapporto difficile con il padre, perché non ha paura di soffrire, perché è divisa tra due grandi affetti e li difende entrambi con coraggio e perché la sua storia è diventata celebre ed ha dato vita persino a romanzi contemporanei.


In questo caso, la scelta è stata obbligata: questo è l’unico post a tema del 2016. Tuttavia, visto il vostro interesse, riprenderò in mano la rubrica molto presto: per il 2017 ho già pronti almeno altri due post…state connessi!


Il momento dei classici: “Per 10 classici, 10 citazioni”, del 4 settembre 


Ho scelto 10 classici di ogni tempo, basandomi semplicemente sui miei gusti, e per ognuno di essi ho riportato una citazione che mi ha particolarmente emozionata. 
 
Nello spazio commenti di questo post c’è stato un bel dibattito: avete particolarmente apprezzato il mio inserimento de Il piccolo principe e mi avete scritto quali sono i vostri classici preferiti. Grazie!


L’angolo della poesia: “Pirandello prima del teatro”, del 10 settembre



Prima di essere un drammaturgo, Pirandello ha scritto alcune raccolte poetiche, più o meno note. Leggendo queste poesie si comprende con facilità che il grande amore dell’artista sarà il teatro. 

Nel post ho preso in considerazione le tematiche della “commedia umana” nella città di Roma, della maschera, degli attori di strada e della vita come uno spettacolo. 
 
Pirandello è un autore che lascia ancora affascinate molte persone, e me l’avete dimostrato


Letture a tema…: “Non solo young adult”, del 14 luglio




Consigli di lettura per giovanissimi che non appartengono al genere tradizionale per giovani adulti, ma che, al contrario, sono delle curiose sperimentazioni di autori che normalmente scrivono per adulti. 

Le tre “penne” prese in considerazione sono quelle di Sophie Kinsella, Mauro Corona ed Erri De Luca. Per scoprire che cosa mai avranno in comune questi tre autori, basta leggere!

Sono rimasta piacevolmente stupita dal consenso ottenuto da questo post. Mi piace pensare che anche i ragazzi in età scolare siano in cerca di qualche lettura originale!



Tag&Booktag: “Liebster Award 2016”, del 2 giugno




Per la prima volta sono stata nominata a questo premio-tag che permette di conoscere tanti nuovi blog e di promuovere quelli (come il mio) che hanno meno di 200 followers. 

A proposito, grazie di cuore per avermi fatto “staccare il biglietto” dei 50 lettori fissi! 

Mi sono divertita molto a rispondere a queste domande personalizzate e spero di poterlo fare nel 2017.


Tipi di persone: “Tipi di persone a teatro”, del 15 marzo




Chi frequenta molto i teatri come me non può fare a meno di notare che, tra gli spettatori, alcune tipologie sono come minimo ricorrenti. Dallo studente liceale a quello universitario, dalla signora elegante ai pensionati, fino ad arrivare agli snob ed agli appassionati, ecco un ritratto di questi curiosi personaggi.

La rubrica è ancora un po’ piccolina…proverò a darle più spazio l’anno prossimo!



Umorismo da letterati: “Non diteci mai…”, del 1 aprile



Frequentate o avete frequentato una Facoltà umanistica? Siete stufi di sentirvi fare sempre le stesse domande da amici, parenti e conoscenti? Leggendo questo post saprete cosa rispondere!

Al centro della polemica i grandi classici del settore: “Hai scelto Lettere perché vuoi insegnare?”, “La tua è una facoltà semplice, basta studiare!”, “Sarai disoccupata a vita!”, “Sei troppo seria/Non ti sai divertire” e “Lo studio di arte e letteratura non serve più a niente”. Grazie per aver apprezzato il mio tentativo di ironizzare su qualcosa che, a quasi tre anni dalla fine dell’Università, mi fa ancora arrabbiare.





Alcune rubriche non hanno avuto spazio nel 2016: Consigli musicali , che si è limitata ad un singolo esperimento l’anno scorso, Eventi culturali , che è in attesa di qualche occasione interessante, e Il mondo dell'istruzione , che andava forte nel 2015 e che andrebbe ripresa.

Il mio buon proposito per il 2017 è sicuramente rivitalizzare queste tre rubriche e portare avanti le altre.


Aspetto con grande curiosità un vostro parere su…tutto!
Sulla vostra rubrica preferita, su qualche post che vi è piaciuto in particolare, su quello che vi piacerebbe leggere nel 2017.
Concludo augurando BUON ANNO a tutti voi ed ai vostri cari.
Ci sentiamo nel 2017

16 commenti :

  1. hai delle ribriche variegate e interessanti, io le leggo volentieri tutte :-D
    in particolare cinema e poesia ^_-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela, grazie! Cinema e poesia nel 2017 non mancheranno di certo!

      Elimina
  2. Siccome è da poco che frequento questo blog, ho letto solamente le risposte al tuo Liebster Awards, che ho ricevuto anch'io, per conoscerti un po' :)
    Comunque mi piacerebbe leggere più cinema ;)
    Intanto Buon 2017 :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pietro. Sicuramente dedicherò ancora spazio al cinema, probabilmente più che bel 2016. Buon anno anche a te!

      Elimina
  3. Ciao Silvia, mi piacciono molto tutte le tue rubriche, quindi le leggo e le leggerò tutte con interesse ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie mille...spero di aggiornarle tutte con regolarità nel 2016!

      Elimina
  4. Ciao cara Silvia, ti mando un grandissimo abbraccione e ti auguro uno splendido 2017! Un bacione! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ely, tantissimi auguri anche a te!! Un abbraccio :-)

      Elimina
  5. Ciao👋 Silvia! Apprezzo molto le tue rubriche soprattutto quella del cinema e mi piace il teatro. Ti mando un grande abbraccio e ti auguro un 2017 pieno di gioia e serenità!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Vanessa!! Tantissimi auguri per uno splendido 2017!

      Elimina
  6. Buon anno Silvia, che possa essere pieno di cose bellissime e belle letture!
    Un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristina, tanti auguri di Buon Anno anche a te! Un abbraccio :-)

      Elimina
  7. Ciao Silvia, buon anno e continua così

    RispondiElimina
  8. Candido di Voltaire credo sia stato uno dei migliori romanzi che ho mai letto. XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ophelie! Hai ragione, fornisce degli insegnamenti davvero indimenticabili!

      Elimina