sabato 10 dicembre 2016

BOOKTAG: "PREFERIRESTI..."









Cari lettori,
è tornato il momento della rubrica “Tag&Booktag”!
Oggi, con questo TAG dal titolo Preferiresti..., spero di dire la mia su alcune questioni a tema libri, letture ed editoria.
Ecco i miei pareri al riguardo!


1. Preferiresti leggere solo trilogie o solo romanzi autoconclusivi?


Ho letto qualche trilogia, ma ho davvero apprezzato solo quelle fantasy. Personalmente, trovo che la recente moda di far diventare delle “trilogie” i romanzi rosa sia inutile, anzi, quasi dannosa. Spesso, infatti, si finisce per allungare eccessivamente una storia con particolari non importanti. Per questo motivo, dovendo scegliere, preferisco i romanzi autoconclusivi.


2. Preferiresti leggere solo autori o solo autrici?


Purché una storia sia ben scritta, non ha importanza chi la scrive.

3. Preferiresti comprare solo a La Feltrinelli o solo su Amazon?

 

La verità è che acquisto molto poco perché sono una devota fan della biblioteca. Comunque, dovendo scegliere, preferisco la libreria all'acquisto on-line.


4. Preferiresti vedere i libri diventare film o serie TV?

 

Preferisco un film, perché non sono una grande appassionata di serie tv e non so se mi metterei a guardare un numero imprecisato di puntate. Inoltre, quando un libro diventa una serie tv, spesso si aggiunge una serie di particolari e contesti completamente inventati, specie dopo la prima stagione.


5. Preferiresti leggere 5 pagine/giorno o 5 libri/settimana?


Preferisco… leggere il più possibile, compatibilmente con tutti gli impegni.


6. Preferiresti essere un recensore professionista o un autore?


Amo leggere e recensire, quindi di sicuro fare il recensore professionista può essere un sogno nel cassetto. Quanto ad essere un autore… un giorno, forse, chissà!


7. Preferiresti leggere sempre i tuoi 20 libri preferiti o leggere solo nuovi titoli?


Sono sempre in cerca di nuovi titoli, ma ogni tanto c'è bisogno di tornare a qualcosa che ci è rimasto nel cuore.


8. Preferiresti essere una bibliotecaria o una libraia?


Entrambe sembrano professioni piuttosto adatte a me! Forse la bibliotecaria.


9. Preferiresti leggere solo i tuoi generi preferiti o tutti gli altri?


Ci sono generi che adoro, altri dai quali attingo occasionalmente ed alcuni che non considero quasi mai. In generale, però, mi piace spaziare tra i generi.


10. Preferiresti leggere solo libri fisici o solo e-book?


Ogni tanto leggo gli e-book, e non è affatto una brutta soluzione, ma, da brava tradizionalista, continuo a preferire i libri fisici.




Spero che questo piccolo decalogo sulle mie preferenze vi abbia interessato!
So che molti degli argomenti di questo TAG sono oggetto di discussione tra noi blogger (e non solo), quindi... voi che ne pensate?
Che risposta dareste a queste domande?
Fatemi sapere nello spazio sottostante.
Grazie e al prossimo post :-)

12 commenti :

  1. Che bel tag, Silvia, cercherò di trovare il tempo per farlo anch'io! Le trilogie mi piacciono ma se sono state scritte solo per "allungare il brodo" allora anch'io preferisco i romanzi auto conclusivi! Anch'io non faccio distinzione tra autore e autrici, ma in passato ho letto romanzi rosa scritti da uomini (come l'amore è un patatrac, io sto con Marta, o quelli di barreu) che mi sono piaciuti molto e ho trovato veramente originali e non tendenti ai soliti clichè delle storie d'amore :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! In effetti un romanzo rosa scritto da un uomo è qualcosa di interessante che non mi è mai capitato di leggere...mi cimenterò!!
      Alcune trilogie romantiche secondo me "allungano il brodo" e basta, concordo :-(

      Elimina
  2. Ciao Silvia, sono d'accordo con te sui libri autoconclusivi (odio le duologie, trilogie, serie, ecc..) e sui film tratti dai libri rispetto alle serie tv..Certo, è raro che non combinino pasticci nelle trasposizioni cinematografiche, ma comunque le preferisco alle serie tv che non seguo molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Ci sono dei film che non rendono giustizia al libro, però, secondo me, è un po' più facile riuscire a far bene.
      Con la serie tv spesso si finisce per deviare e creare qualcosa di totalmente diverso...guarda anche solo che cos'è successo con Gossip Girl o con Sex and The City (che pure sono due buone serie, secondo me)!

      Elimina
  3. Sono decisamente d'accordo con te su quanto riguarda i libri autoconclusivi e le trilogie. Per di più ultimamente le trilogie sono diventate una moda e questo mi porta già a etichettarle a priori (so che non dovrei ma non posso farci niente). Le trilogie e le saghe fantasy sono una cosa diversa e hanno loro il perché, anche perché generalmente è difficile esaurire tutta la storia in un solo libro.
    Anch'io sono un'amante delle librerie fisiche ma alla fine, un po' per il poco tempo e un po' per gli sconti di amazon, finisco sempre per rivolgermi a quest'ultimo ^^'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! In effetti le trilogie, di per sé, sono nate per delle esigenze ben precise, diverse da quelle dei libri autoconclusivi... il problema è che sono diventate una moda, come hai detto tu, e spesso gli autori sfornano delle "trilogie" quando spesso basterebbe un libro singolo!
      Vero che Amazon ha un po' di sconti... io per ora sono fedele alla biblioteca, comunque :-)

      Elimina
  4. Bel tg!! condivido praticamente tutte le tue risposte!
    ho dei generi preferiti ma amo anche spaziare.
    essere un professionista nello scrivere recensioni sarebbe bello, ma... scrivere libri ancora di più...!
    io compro libri sia online che in libreria (per la serie "ndo cojo, cojo") ^_^

    preferisco libri autoconclusivi perchè sono un po' pigra sulle serie, anche perchè a volte - se sono straniere - temo che le C.E. ci mettano troppo tempo a tradurle tutte qui da noim e a me intanto passa la voglia di leggerle...

    guardo volentieri soprattutto i film tratti dai libri, rispetto alle serie :=)

    ciao!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Vero, le trilogie spesso hanno qualche tempo di traduzione un po' più lungo di quanto vorremmo...! Scrivere libri sarebbe un sogno, ma per ora resta nel cassetto! :-)

      Elimina
  5. Ciao Silvia, un tag molto interessante! Come dici giustamente, alcuni sono temi "caldi" nel mondo dei libri, in particolare il confronto autrice/autore. Personalmente faccio davvero fatica a capire come si possano selezionare le letture in base al sesso dello scrittore, che è davvero l'ultima cosa che guardo (SE la guardo). Chi fa così, secondo me, non ha davvero capito cosa sia lo spirito non solo della letteratura, ma proprio della lettura, e come persone mi piacciono poco.
    Altri spunti interessanti: letture digitali o cartacee? Personalmente entrambe e di entrambe amo degli aspetti. Al momento non potrei scegliere, sono sincera.
    Ancora, meglio libreria o Amazon? Io mi fornisco molto da entrambi i siti, ma sto cercando a mia volta di frequentare di più le biblioteche.
    Ripeto, un tag molto interessante e con vari spunti di riflessione:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Virginia! Anche io credo che una "rivalità" tra autori ed autrici sia, in definitiva, inutile e ridicola.
      Personalmente mi trovo molto bene con le biblioteche...anche perché quella del mio paese è fornitissima :-)

      Elimina
  6. Bello questo tag Silvia e soprattutto molo interessante perchè da spunti di riflessione.
    Concordo sulle serie che a volte diventano esagerate. La risposta numero 5 poi la condivido in pieno: leggere sempre e comunque

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Le domande di questo TAG in apparenza sono semplici, ma ci sarebbe tanto da dire! Leggere il più possibile è sempre la scelta migliore :-)

      Elimina