giovedì 25 gennaio 2018

AMORE E MISTERI TRA PASSATO E PRESENTE

I più bei romanzi di Lucinda Riley...con un consiglio per la Giornata della Memoria




Cari lettori,
per la nostra rubrica “Letture a tema…”, oggi vi consiglio tre romanzi di un’autrice che ho scoperto qualche tempo fa e che vi consiglio di cuore: Lucinda Riley.

Per questo post devo ringraziare molti di voi, in quanto mi sono accostata ai suoi romanzi dopo aver visto che erano stati più volte segnalati sui blog di tanti miei lettori fissi. Il romanzo più consigliato in assoluto nel corso degli ultimi mesi è l’ultimo, Il segreto di Helena, che però, secondo me, è in parte atipico rispetto a quello che sembra essere lo stile prevalente dei suoi libri.


Il primo di questi tre romanzi è il mio personalissimo consiglio di lettura in occasione della Giornata della Memoria di quest’anno, ricorrenza che si celebrerà dopodomani.


Ecco la mia recensione delle tre opere tra quelle di quest’autrice che ho letto finora!



LA LUCE ALLA FINESTRA
Eredità nobiliari e storiche tra la Seconda Guerra Mondiale e la contemporaneità



Questo splendido romanzo ha per protagonista Emilie de la Martinière, una giovane donna che è l’ultima erede di una stirpe nobiliare francese, ma che di aristocratico conserva soltanto il nome. Ella, infatti, vive da tempo in un appartamento parigino e si dedica alla sua professione di veterinario.

Da tempo orfana di padre, ella si ritrova a trent’anni ad assistere la madre ormai morente in un castello della Provenza.

Nel momento in cui la donna viene a mancare, ella diventa la proprietaria di tutti i suoi beni; si trova così a dover scegliere tra la sua vecchia vita a Parigi tra l’appartamento e la clinica ed una nuova avventura al castello, che è anche sede di produzione di un vino rinomato.
Ella decide di fare i conti con il suo passato e con quei genitori che ha sempre ritenuto piuttosto freddi e distanti, e resta alla vigna.

Nel frattempo conosce Sebastian, il titolare di una galleria d’arte a Londra, e, innamoratasi di lui in pochi mesi, decide di sposarlo.
Emilie pensa di aver risolto tutti i suoi guai, ma le sue avventure non sono che all’inizio!

In Inghilterra, infatti, ella conosce il burbero fratello di Sebastian, Alex, che le dà non pochi problemi, e la sua vita matrimoniale inizia ad essere turbolenta.

Inoltre, un vecchio libro di illustrazioni appartenente all’antica collezione di suo padre riporta improvvisamente a galla una serie di misteri familiari. In quali circostanze si sono conosciuti il padre di Emilie e la nonna di Sebastian? Che cos’è successo ai tempi dell’occupazione nazista della Francia? E chi era veramente Sofia, la bellissima e triste zia di Emilie?


La luce alla finestra è un romanzo sorprendente, il più bello tra quelli dell’autrice che ho letto finora. L’intreccio tra passato e presente è condotto magistralmente, la ricostruzione storica molto credibile, ed al lettore risulta veramente difficile staccarsi dalla magia di questa storia.

Il racconto si dipana alla perfezione tra amore e guerra, tra delusioni e rinascite. Emilie cresce molto insieme al lettore, prendendo finalmente coscienza della storia di quella famiglia dalla quale ha sempre voluto scappare.



L’ANGELO DI MARCHMONT HALL
La fine di un’amnesia riporta a galla la storia di tre generazioni di donne



È il 1985 e la tenuta gallese Marchmont Hall sta per celebrare il Natale. La generosa governante Mary ha appena accolto due persone che non vedeva da tempo: David, il legittimo proprietario, perennemente in giro per il mondo per via della sua attività di comico, e la sua parente acquisita, nonché amica di vecchissima data, Greta. Quest’ultima, arrivata ormai a quasi sessant’anni, non si è più ripresa dal terribile incidente avuto oltre due decenni prima, che le ha causato una gravissima perdita della memoria. Al momento, ella non si allontana mai dal suo appartamento londinese ed è a malapena consapevole di essere nonna e di essere molto amica di David, che l’ha sempre assistita e sostenuta.

Dopo la cena di Natale, ella si allontana per una passeggiata in giardino e scopre una piccola lapide coperta di neve. Con suo estremo sconcerto, ella comprende che lì è stato sepolto il suo piccolo Jonny, morto a soli tre anni. Il ricordo del figlio perduto in tenera età provoca in lei un’improvvisa ondata di ricordi e, con l’aiuto di David, ella inizia incredibilmente a riemergere dalle nebbie dell’amnesia.

Il lettore viene così a sapere dell’esistenza di ben tre generazioni di donne straordinarie: Greta, che da giovane ha dovuto lottare contro lavori umili e uomini sbagliati per salvare se stessa ed i suoi figli; Cheska, l’amatissima figlia, prima attrice-bambina e poi diva di Hollywood, tanto amata quanto fragile; Ava, la razionale nipote, animata da una grande passione per il suo lavoro e per Marchmont Hall.

A questi tre personaggi principali altri fanno da contorno, come David, la sua dinamica madre LJ, la fedele governante Mary, il primo marito di Greta Owen e tanti altri.


Chi è il vero angelo di Marchmont Hall? È quello che si scoprirà alla fine di questo appassionante romanzo, che racconta la travagliata esistenza di tante donne fuori dal comune. Sullo sfondo c’è l’amore per la campagna e per la tenuta stessa, che è una costante per tutti i personaggi del libro.



IL SEGRETO DI HELENA
Una difficile vacanza tra parenti ed amici a Cipro e alcuni segreti da rivelare



A quindici anni Helena era una ragazzina vivace che sognava di fare la ballerina e che, con il permesso dei suoi piuttosto indifferenti genitori, passava le estati a Cipro, nella villa del suo ricco padrino.
Vent’anni dopo, Helena ha terminato la sua carriera di étoile internazionale, vive in Inghilterra con il marito William ed i suoi tre figli e rimane piuttosto sorpresa scoprendo che il suo padrino, alla morte, le ha lasciato in eredità proprio Pandora, la villa di Cipro.

Entusiasta all’idea di rivedere i luoghi della sua adolescenza, ella organizza subito una vacanza, coinvolgendo non solo la famiglia, ma anche una coppia di amici con i rispettivi figli e l’amica del cuore in crisi. Non si aspetterebbe nient’altro che un’estate di relax tra mare e sole, ma gli imprevisti sono all’ordine del giorno: il figlio quindicenne Alex e la figliastra sono nel pieno dell’adolescenza e sono l’uno troppo silenzioso e l’altra eccessivamente estroversa; i due amici di famiglia hanno seri problemi finanziari e la moglie sembra ignorare la crescente disperazione del marito; l’incontro con il suo primissimo amore, infine, rischia di compromettere il suo equilibrio familiare.

Helena stessa, dal canto suo, conserva nel cuore un segreto che non ha mai rivelato in tutti questi anni: il nome del padre biologico di Alex…


Come ho anticipato all’inizio del post, Il segreto di Helena è un romanzo piuttosto anomalo tra quelli di Lucinda Riley, e l’autrice stessa lo scrive in una nota in fondo al volume. Esso, infatti, è interamente ambientato in epoca contemporanea, rifuggendo le atmosfere del passato che sembrano piacere tanto alla scrittrice. Questa volta la “fuga” non avviene nel tempo, bensì nello spazio: Pandora è un luogo incantato, ed il lettore non può fare a meno di sentirsi affascinato, anche se, come si intuisce, il soggiorno a Cipro non sarà esattamente una passeggiata per i nostri protagonisti.




Aspetto i vostri pareri! Avete letto i libri di Lucinda Riley? Se sì, quali? Vi sono piaciuti?
Personalmente io l’ho trovata una sorta di “Sveva Casati Modignani” anglosassone, con un occhio alla storia ed alle tradizioni ed un altro alle storie d’amore!
Fatemi sapere che cosa ne pensate…
Grazie per la lettura e al prossimo post 😊

12 commenti :

  1. Ciao Silvia, ti prendo in parola leggerò "La luce alla finestra" anche perché adoro le storie con intrecci del genere tra passato e presente , mi hai convinta .
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabriella! Fammi sapere che cosa ne pensi, allora :-)

      Elimina
  2. Ciao Silvia, è da un po' che vorrei leggere un romanzo di Lucinda Riley: credo che inizierò con "Il segreto della bambina sulla scogliera" che mi è stato regalato, ma anche i libri che hai citato hanno una trama interessante :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao!! Non ho letto quel romanzo...magari sarà una delle mie prossime letture!

      Elimina
  3. A me la riley piace tanto e ho intenzione pian piano di recuperare tutti i libri pubblicati in italiano *_*
    Di questi tre ho letto solo Il segreto di Helena, che mi è piaciuto sicuramente, ma in particolare sto amando la saga delle Sette Sorelle. Le storie di lucinda mi coinvolgono sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Ho sentito parlare tanto della saga delle Sette Sorelle...sicuramente prima o poi leggerò qualcosa anche io!

      Elimina
  4. Ecco questa è un'autrice che devo recuperare prima o poi e oggi me ne hai fatta venire voglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Susy! Se leggi qualcosa, fammi sapere che cosa ne pensi :-)

      Elimina
  5. Ciao Silvia,
    non ho letto nulla di questa autrice, devo assolutamente recuperare!
    Ho salvato un titolo nella mia lista, grazie.
    Ciao,
    Annalisa
    Lettrice di Libri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Annalisa! Spero che anche tu prima o poi leggerai qualcosa della Riley!

      Elimina
  6. un'autrice che ancora non conosco ma che devo recuperare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Poi fammi sapere che cosa ne pensi :-)

      Elimina