giovedì 29 marzo 2018

I PREFERITI DI MARZO 2018

Tutto quello che mi è piaciuto in questo mese




Cari lettori,
marzo è quasi giunto al termine! Anche questo mese ho preparato un post con tutto quello che mi è piaciuto, dai libri ai film, dalla musica alla poesia.


Vi ricordo i miei precedenti post con i preferiti del mese:




...vediamo insieme che cosa mi ha portato di bello Marzo!



Il libro del mese



Le protagoniste di questo romanzo di Federica Bosco, dal titolo Ci vediamo un giorno di questi, sono due quarantenni amiche da una vita, Ludo e Cate. Dopo un’infanzia ed un’adolescenza trascorse insieme e tanti anni passati a condividere un appartamento, esse si considerano quasi sorelle.

Le loro vite, però, non potrebbero essere più diverse. Ludo è organizzata, precisa, metodica; lavora da quasi vent’anni nella stessa banca, ama la solitudine del suo appartamento e “si frequenta” con un collega che vede una volta alla settimana e per il quale non prova il minimo trasporto.
Cate invece è la mamma single di Gabriele, detto Gab (per il quale Ludo è una zia speciale), cambia in continuazione lavoro e fidanzato ed organizza tantissime feste per i suoi amici.

L’improvvisa decisione di Ludo di iniziare una convivenza con Paolo, il suo collega, incrina il rapporto delle due donne.
Cate, infatti, si accorge che la sua amica è vittima di una manipolazione, ma non riesce a farglielo comprendere.
Ludo, dal canto suo, non è intimamente convinta di quello che sta facendo, ma persevera perché spinta dalla paura di “non sistemarsi mai”.

Nonostante tutto, ella capisce che non può vivere senza la sua amica, e chiede a Cate di fare delle analisi al posto suo, per poter mentire a Paolo, del quale ha ormai paura. In quel frangente, però, la sua amica farà una scoperta che cambierà le vite di entrambe.


Ho letto tanti romanzi di Federica Bosco, ma non me ne pento mai. L’ho anche incontrata in occasione di una serie di presentazioni nel mio paese e l’ho trovata simpaticissima e molto affabile.

Ci vediamo un giorno di questi è una storia divertente e commovente allo stesso tempo: un delicato racconto di amicizia e re-invenzione di se stessi.



Il film del mese



Cristiano Caccamo e Salvatore Esposito sono Antonio e Paolo, due ragazzi italiani che vivono e lavorano a Berlino. Dal momento che le unioni civili sono state legalizzate anche in Italia, essi hanno deciso di sposarsi, ma desiderano prima l’approvazione delle famiglie.

In occasione delle vacanze di Pasqua, i due si recano a Civita di Bagnoregio, paesino laziale denominato “la città che muore” per la sua particolare conformazione, che la porta ad essere isolata rispetto al circondario.
Con loro ci sono Benedetta, una loro amica ricca e un po’ svampita, e Donato, nuovo coinquilino, un uomo di mezza età abbandonato dalla sua famiglia perché ama vestirsi da donna.

Il padre di Antonio (Diego Abatantuono) è il sindaco del paese, spesso contestato dal Consiglio Comunale per le sue idee progressiste. Quando però egli viene a sapere che suo figlio vuole sposare un altro uomo, egli abbandona tutta la sua modernità.

La madre di Antonio, però, non demorde e si mette subito ad organizzare un matrimonio in grande...addirittura con Enzo Miccio!


Puoi baciare lo sposo è una commedia davvero divertente e brillante, perfetta per il periodo pasquale che si sta avvicinando. Per una serata in allegria!



La musica del mese



Oggi torno a parlarvi di una delle mie cantanti preferite, Taylor Swift, alla quale avevo già dedicato questo post. In esso accennavo all’uscita, di lì a poco, del suo sesto album, Reputation, tanto atteso quanto discusso.

Il 12 marzo è uscito il video del singolo Delicate, una canzone che, a mio parere, rappresenta molto bene lo spirito del disco.


Il testo della canzone parla di un sentimento appena nato, che però viene vissuto con difficoltà dalla protagonista, che sta attraversando un momento buio della sua carriera e si chiede se non sia rischioso conoscere meglio un uomo che le interessa:


Tutto ciò non andrà per il meglio
la mia reputazione non è mai stata peggiore, così
io ti devo piacere per quello che sono…
...va bene che io abbia detto questo?
È ok che tu sia nella mia testa in questo momento?
Perché so che è una questione delicata


La protagonista si sente molto insicura e vorrebbe essere libera di poter esprimere le sue emozioni serenamente, lontana dal tappeto rosso e dal flash dei fotografi:


A volte mi chiedo, quando dormi, se pensi mai a me.
A volte, quando guardo i tuoi occhi, faccio finta che tu sia mio,
ogni dannata volta...perché mi piaci.


Il video mette in secondo piano la storia d’amore e pone al centro della storia l’immagine da diva di Taylor, che si sente soffocata all’idea di essere continuamente inseguita dai paparazzi.

Grazie ad un magico bigliettino, però, ella riesce a realizzare il suo desiderio: essere invisibile per un po’, muoversi liberamente in uno dei tanti hotel che solitamente frequenta, danzare a piedi nudi sotto la pioggia. Alla fine del video, ella entra in un bar e si accorge di essere tornata visibile, ma è molto più serena.


Il breve filmato, di fatto, è una narrazione simbolica della recente storia dell’artista: gli incidenti mediatici che ella ha subito nel 2016, grazie alle iniziative di alcuni suoi poco esimi colleghi, l’hanno costretta a sparire per quasi un anno ed a rimandare la creazione di questo disco, che ha segnato, sì, un suo ritorno, ma senza l’eccessiva esposizione mediatica alla quale ella è prestata fino a circa due anni fa.



La poesia del mese



Questo componimento di Maria Luisa Spaziani, Il cavallo, mi è parso perfetto, perché nomina proprio il mese di marzo ed evoca delle bellissime immagini che anticipano la primavera.


Viene la primavera, presto, scrivere!
In che cosa è diverso questo marzo?
Non ha le stesse tinte né profumi
selvaggi del passato.

Ma non voglio un giardino coltivato
all’inglese o francese con zampilli
d’acque educate, statue, allegorie
e recinti di fragole e lamponi.

Vorrei quel marzo là...che anno era?
Quando a cavallo saltavo le siepi.
Dov’è andato il cavallo? Sì, le siepi
fedelmente rimangono lì.


Le foto del mese



Qui in provincia di Milano abbiamo salutato marzo con tre giorni di grossi fiocchi di neve! In foto una delle piazze del centro storico…




Non appena è uscito un po’ di sole, se l’è preso tutto Otto!




Sabato 17 marzo ho incontrato (per la seconda volta) Andrea Vitali.
Egli ha infatti presentato il suo nuovo libro Nome d’arte Doris Brilli presso l’Auditorium Bcc di Carugate. L'autografo non poteva mancare!





Colgo l’occasione per fare i miei auguri di Buona Pasqua a voi ed alle vostre famiglie! Che farete di bello? Io, come al solito, mi rilasso un po’ a Varazze!
Ci rileggiamo in aprile!
Grazie per la lettura e al prossimo post :-)

22 commenti :

  1. Auguroni di buona Pasqua cara Silvia, il tuo Marzo sembra essere stato davvero interessante.. volo ad ascoltare la canzone di Taylor che mi sono persa! Un abbraccio grande grande ❤️

    RispondiElimina
  2. Cara Silvia, tutte le stranezze di marzo, mi a veramente sorpreso!!!
    Spero che a aprile arrivi veramente la primavere tanto attesa.
    Ciao e buona settimana santa con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Tomaso...speriamo in una bella Pasqua! Buon weekend anche a te 😀

      Elimina
  3. Non la pensare male, ma io quel film non vedrei mai, al massimo rivedrei "Io vi dichiaro marito e... marito", a pelle molto più simpatico ;)
    In ogni caso Buona Pasqua anche a te :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pietro, buona Pasqua! Vorrà dire che un giorno vedrò anche "vi dichiaro marito e marito"!

      Elimina
  4. Ciao Silvia, la neve è stata proprio una stranezza per questo mese, speriamo nel vero arrivo della primavera per il mese di aprile! Buona Pasqua :-)
    P.s. Bellissima la poesia, non la conoscevo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Anche io sono rimasta molto colpita dalla poesia! Buona Pasqua anche a te 😀

      Elimina
  5. Il film dev essere divertente, devo vederlo!
    Da me (prov fg) a marzo non ha nevicato ma ha fatto cmq freddo, però le temperature sono salite adesso... e speriamo che la primavera sia arrivato definitivamente :)
    Buone feste <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Angela! Speriamo in un miglioramento, buone feste!

      Elimina
  6. Ciao Silvia! Ho letto e recensito anch'io "Ci vediamo un giorno di questi", bellissimo e commovente! Nonostante tutto, un inno alla vita! Buona Pasqua! :*

    RispondiElimina
  7. Tantissimi auguri Silvia.
    E bellissimo il tuo post che racchiude tutto!

    RispondiElimina
  8. Risposte
    1. Grazie Beth, ricambio gli auguri anche se un po' in ritardo!

      Elimina
  9. Ho visto il trailer di puoi baciare lo sposo, mi è sembrato molto simpatico :D

    RispondiElimina
  10. Ciao Silvia! Ci vediamo un giorno di questi è uno dei più bei libri che ho letto quest'anno. Intenso e commovente. Sono contenta che sia piaciuto anche a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maria! Federica Bosco non mi delude mai...un romanzo veramente speciale! :-)

      Elimina
  11. il libro della Bosco l'ho amato anche io!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! A giudicare da quello che ho letto, questo libro è piaciuto a molti! :-)

      Elimina